Instagram Stories: 15 preziosissimi secondi

01.09.2018 Vita da Social

Quando ti abbiamo raccontato la storia di Instagram ti abbiamo parlato anche delle Instagram Stories. In questo articolo ti spiegheremo nel dettaglio come usarle per poi utilizzarle per la strategia di comunicazione della tua azienda!

Instagram Stories: quando e perché

Prima di spiegarti come usare le Instagram Stories, vogliamo spiegarti come sono arrivate al successo. 

Nel 2016 sono state inserite tra le funzioni del social, che fino a quel momento permetteva di pubblicare esclusivamente foto e video nel proprio feed che sarebbero rimaste visibili a tutti fino ad un’eliminazione “forzata”. 

Questa “eternità” dei contenuti ha cominciato ad infastidire gli utenti che, con l’avvento di Snapchat, hanno finalmente trovato quello di cui avevano bisogno: i cosiddetti “contenuti volatili”, ovvero contenuti che scompaiono dopo 24 ore. 

Così dalle parti di Menlo Park sono corsi ai ripari: ed ecco le Stories.

Cosa sono le Instagram Stories

Non c’è giustificazione che regga: di fatto le Stories sono state copiate da Snapchat ma ora – con 300 milioni di utenti attivi al giorno (dati 2017) – sono le regine incontrastate dei social.

Sono foto e/o brevi video e dal giorno in cui sono state implementate sulla piattaforma si sono evolute moltissimo. Gli utenti possono creare contenuti sempre più ricchi, aggiungendo stickers, gif, musica e chissà quali altre novità ancora ci attendono.

Tutte queste possibilità sicuramente ti saranno molto utili nella tua strategia di marketing su Instagram e sicuramente ti aiuteranno a creare ancora più engagement sul tuo profilo. 

Infatti, le Instagram Stories sono perfette per raccontare la quotidianità della tua attività grazie al content marketing visuale. Come? Continua a leggere!

Come fare le Instagram Stories

Eccoci arrivati al punto.

Quando apri l’app di Instagram, cliccando in alto a sinistra sul simbolo della macchina fotografica, o con un semplice swipe da sinistra verso destra puoi accedere alla funzione Stories di Instagram.

A questo punto hai a disposizione più possibilità per creare diversi tipi di contenuti:

  • Testo, cioè una schermata del colore che preferisci dove scrivere con il font che più ti piace tutto quello che vuoi;
  • In diretta, per fare una diretta video da condividere con chi ti segue;
  • Normale, per scattare foto o fare video tenendo premuto il tasto al centro;
  • Boomerang, per fare video in cui i movimenti si ripetono al loop;
  • Musica, per caricare contenuti visivi da abbinare alla musica che preferisci;
  • Ritratto, per scattare ritratti perfetti;
  • Superzoom, per fare video divertenti scegliendo l’effetto che preferisci (cliccando appena sopra il tasto per registrare);
  • Rewind, per video riprodotti al contrario;
  • Senza tenere premuto, per registrare senza dover tenere il dito sul tasto centrale.

Inoltre, se usi la fotocamera frontale, hai a disposizione tantissimi filtri tra cui scegliere e con cui divertire chi guarderà le tue Stories (sì, anche questo tale e quale a Snapchat).

Ma puoi anche caricare foto o video creati in precedenza: dalla schermata iniziale basta cliccare sulla piccola anteprima in basso a sinistra. 

n.b. le Instagram Stories durano 15 secondi, quindi se carichi un video registrato che ne dura di più verrà tagliato per rientrare nei tempi. 

Questi sono soli i modi che hai a disposizione per creare il contenuto. Come dicevamo prima, c’è anche tutto un mondo di funzionalità per “abbellire” la tua Storia una volta creata. 

Come migliorare una Storia

Una volta che hai realizzato il tuo contenuto, puoi modificarlo per renderlo ancora più accattivante. Ecco cosa usare:

  • I filtri – Scorrendo il dito da destra verso sinistra (o viceversa) puoi scegliere il filtro migliore da dare alla tua foto o al tuo video: ce ne sono ben 11!
  • Gli stickers – Cliccando sullo sticker sorridente in alto a destra puoi aggiungere il geotag, una menzione, un hashtag, una gif, le emoticon, uno sticker musicale…l’elenco è lunghissimo: non ti resta che darci un’occhiata. Anche perché gli stickers vengono aggiornati periodicamente e quindi puoi scoprire sempre qualcosa di nuovo. 
  • I pennarelli – Con il pennarello che vedi in alto a destra puoi disegnare a “dito libero” scegliendo colori (in basso), punte (in alto), effetti e dimensioni (la barra laterale a sinistra) diverse. E se hai fatto qualcosa che non ti piace, puoi sempre tornare indietro con “Annulla” o utilizzando la gomma. 
  • Le scritte – Premendo Aa puoi scrivere direttamente sopra al video o alla foto che hai fatto. Hai anche la possibilità di scegliere lo stile di carattere e il colore che più ti piace o che è più adatto al tuo stile a ciò che stai pubblicando in quel momento. 

Ora che la tua Storia è pronta non ti resta che scegliere se pubblicarla e renderla visibile a tutti, solamente ai tuoi Amici più stretti o inviarla direttamente a qualcuno!

E non dimenticare: tra 24 ore non esisterà più. 

Come hai visto, le Instagram Stories ti permettono di creare tanti contenuti diversi e di dare largo spazio alla tua creatività. Ora che sai come usarle, non ti resta che aspettare il prossimo articolo in cui ti spiegheremo perché un professionista o un’azienda dovrebbe utilizzarle!

call us
info@thebrainmarket.it

Scopri i nostri progetti

Scopri i nostri servizi
The Brain Market